• 19-MAY-2017

Goodyear partecipa alla costruzione dell’aeroporto più grande del mondo

Goodyear sta fornendo pneumatici e supporto tecnico per più di 3.000 veicoli da cantiere, attualmente impiegati per la costruzione dell’aeroporto più grande del mondo, che sorgerà ad Istanbul. L’anno scorso, circa 8.000 pneumatici autocarro della gamma Goodyear Omnitrac II per impieghi misti (su strada e in fuoristrada) sono stati forniti ai camion che lavorano nell’area di 76,5 milioni di metri quadrati del cantiere. 

Il supporto fornito da tecnici Goodyear specializzati è essenziale per garantire la massima affidabilità e durata operativa dei pneumatici, affinché i veicoli possano lavorare senza intralci in condizioni estreme e a temperature elevate. L’obiettivo è quello di assicurare le massime prestazioni dei pneumatici ottimizzando il costo chilometrico dei mezzi coinvolti nel progetto. La gestione specifica di questo importante progetto è assicurata dal team FleetFirst di Goodyear.

Quando sarà completato, il nuovo aeroporto di Istanbul, che costerà più di 10 miliardi di euro sarà il più grande del mondo, con un traffico di 200 milioni di passeggeri e oltre 22.000 dipendenti. La prima fase del progetto, che riguarda la costruzione del più grande terminal aeroportuale sotto un unico tetto, è attualmente in corso e il completamento dei lavori è previsto per il primo trimestre del 2018. Una volta ultimato, il nuovo aeroporto potrà vantare 6 piste.

Per i camion, principalmente autocarri a cassone ribaltabile a 4 e 5 assi, Goodyear fornisce pneumatici Omnitrac MSS II per asse sterzante e Omnitrac MSD II per asse motore, tutte coperture per impieghi su strada e fuoristrada.  Questi pneumatici garantiscono resistenza ai danni, trazione ed elevato chilometraggio, tutte caratteristiche fondamentali per operare nelle condizioni estremamente difficili di questo progetto.

I pneumatici Omnitrac MSS II e MSD II incorporano la Goodyear Max Technology e sono concepiti per impieghi misti, come quelli del cantiere dell’aeroporto, in cui i veicoli operano anche su strade non asfaltate e sabbia.