• 01-FEB-2017

Il nuovo Dunlop GP Racer D212 pronto ad affrontare la stagione 2017

•    Un pneumatico dedicato agli amanti della guida sportiva, in pista come in strada
•    Tecnologie ricavate dai successi nei Campionati del Mondo FIM Endurance e derivate dal D212 GP Pro
•    La gamma completa è ora disponibile in tutta Europa

Dunlop ha già dimostrato le qualità di questo pneumatico, la cui prima serie di produzione è stata utilizzata nell’ultima manche del Campionato francese Superbike da Lucas Mahias, che ha portato alla vittoria la sua Yamaha GMT94 in entrambe le gare della classe Supersport. Il prototipo del GP Racer D212 era già stato inoltre approvato per correre nel Campionato del Mondo FIM Endurance. 

Nuovo profilo anteriore derivato dal Dunlop D212 GP Pro
Il nuovo profilo e la struttura della carcassa del GP Racer D212 si avvalgono di tecnologie che derivano direttamente dal D212 GP Pro (che rimane nell’offerta di Dunlop all’interno del segmento Motorsport, ovvero il più alto di gamma), vincitore del Tourist Trophy all’Isola di Man. Tali tecnologie sono ovviamente adattate alle esigenze dei track day, per garantire una migliore maneggevolezza, consentendo cambi di direzione più rapidi e precisi rispetto al predecessore, GP Racer D211.

Adatto alla strada e alla pista
La nuovissima Dunlop Heat Control Technology - inserita nei pneumatici posteriori Endurance 190/55ZR17 e 200/55ZR17 - garantisce una maggiore durata del pneumatico grazie a una mescola esterna molto resistente. Allo stesso tempo, grazie al calore generato dalla mescola interna più morbida, i nuovi GP Racer D212 offrono livelli di aderenza tipici delle corse.
Il pneumatico presenta anche l’ultima versione dell’innovativo sistema Dunlop NTEC, che consente ai piloti di regolare ed eventualmente ridurre la pressione di gonfiaggio per l’uso del pneumatico in pista, con conseguente aumento della zona di contatto con l’asfalto per una massima aderenza e un’usura più uniforme, senza compromettere la fiducia con la moto. Questo sistema, unito alla Heat Control Technology e alla tecnologia MultiTread, è stato un fattore determinante per creare un pneumatico adatto alle giornate in pista, ma anche in grado di vincere competizioni impegnative.  

Mescole vincenti nelle gare di Endurance
Il GP Racer D212 presenta una versione rivista della tecnologia MultiTread (multimescola), con mescole di nuova generazione progettate per operare a temperature di funzionamento più basse e di conseguenza aumentare la durata, assicurare un tempo di riscaldamento rapido e garantire estrema aderenza in tutti gli angoli di piega. Sono state migliorate anche le mescole al centro del battistrada e sulla spalla.
Il GP Racer D212 è disponibile con mescole soft, medium ed Endurance. La nuova mescola medium offre grip estremo per massime prestazioni su brevi distanze, mentre la mescola Endurance offre un equilibrio ottimale tra aderenza e maggiore chilometraggio. 
La scelta finale delle mescole è stata effettuata dopo un intenso programma di test con piloti al vertice dei campionati Superbike ed Endurance, tra cui Lucas Mahias, Freddy Foray e Julien da Costa. In gara, le posteriori Medium ed Endurance sono riuscite a coprire tre stint di gara sul circuito di Catalunya e due stint al Paul Ricard. Anche il nuovo pneumatico anteriore ha dimostrato le sue performance in termini di durata, coprendo fino a sei stint sul circuito di Catalunya e al Paul Ricard – pari a oltre 200 giri percorsi prima di cambiare pneumatico.

Il GP Racer D212 è presente in due versioni, una omologata per uso stradale (intagliata) e una slick, non omologata per uso stradale (NHS).